Già da qualche tempo, fortunatamente, la raccolta differenziata è entrata a far parte a pieno regime della nostra quotidianità e ci permette di fare la nostra parte nella salvaguardia dell’ambiente. A casa, al lavoro, nei centri commerciali, ormai siamo diventati dei veri esperti nel separare i rifiuti e gettarli nel giusto contenitore. Uno dei tasti dolenti del differenziare i rifiuti può essere costituito dai vari contenitori che siamo costretti a tenere in casa per posizionare correttamente ciò che buttiamo. Ma andiamo a scoprire qualcosa di più sulla raccolta differenziata.

Quali sono i colori della raccolta differenziata?

A seguito della normativa UNI 11686 del 2017 sono stati stabiliti i colori dei bidoni in cui conferire i rifiuti differenziati, uguali in tutte le regioni italiane, in modo da facilitare tutti i cittadini:

  • blu: carta
  • giallo: plastica
  • verde: vetro
  • marrone: organico
  • grigio: indifferenziato

Quali sono le tipologie di contenitori della raccolta differenziata?

Sicuramente contenitori e buste per la differenziata possono davvero rovinare l’arredamento e l’aspetto estetico della nostra casa, per questo sono stati realizzati diversi tipi di contenitori che possono un po’ camuffare questi antiestetici oggetti. Un’ottima soluzione è la pattumiera differenziata salvaspazio, di cui esistono diverse tipologie: a scomparsa, impilabile, in plastica, in metallo o in legno.

La soluzione migliore sembra essere quella della pattumiera impilabile a scomparsa, ovvero un mobile che, in due ripiani a scomparsa, permette di collocare tutti i contenitori.

Poi ci sono anche i bidoni di design per fare la raccolta differenziata in casa. Si tratta di mobili, esteticamente appaganti, che anche se posizionati in cucina non ne alterano negativamente l’aspetto, anzi, la rendono ancora più bella! In questo modo sarà facile avere due risultati in uno. Contenitori belli e funzionali per arredare al meglio la vostra cucina!

Dove mettere i contenitori per la raccolta differenziata in casa?

La domanda sorge spontanea perché non tutti hanno uno spazio da dedicare a questi contenitori, che sono davvero ingombranti! Chi è più fortunato e ha la possibilità di avere un giardino o un balcone attiguo alla cucina può sicuramente posizionarli lì. In tanti si sono attrezzati per dedicare un cassettone o uno sportello della cucina a questi contenitori, anche se forse non è il massimo soprattutto per quanto riguarda l’umido che sprigiona spesso cattivi odori. Per questo, l’ideale è avere un mobiletto apposito anche perché adesso sono reperibili tantissimi modelli belli esteticamente anche a un costo irrisorio.

Dove comprare mobili e contenitori raccolta differenziata ideali per la casa?

È possibile acquistare i contenitori per la racconta differenziata ormai praticamente ovunque! Ma una vasta selezione, sia di contenitori di design che di quelli classici, è possibile trovarla su Amazon; ce ne sono di tutte le misure e per tutte le tasche!

Anche Leroy Merlin offre delle soluzioni molto eleganti anche per i copribidoni per la raccolta differenziata. Quanto ai contenitori sia da interno che da esterno, e anche in questo caso di tutte le dimensioni e per tutte le necessità, date un’occhiata ai siti specializzati come manomano.it o dmail.

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Precedente Accessori per la Cucina: gli utensili bestsellers su Amazon
Successivo Macchina per waffle: scegliere e comprare la migliore online.

Fai una domanda su questo post.