Le cuffie per smartphone sono comodissime per ascoltare musica nei mezzi pubblici, quando si cammina per strada o ancora quando ci si vuole concentrare meglio senza disturbare gli altri.

Le tipologie di auricolari ad oggi disponibili sono due e hanno una differenza consistente:

- gli auricolari con cavo, che necessitano di essere collegati a un dispositivo;

- gli auricolari wireless, ovvero senza fili. Di questa tipologia ci sono quelli completamente senza fili e che si possono utilizzare anche singolarmente e poi ci sono quelli che, pur essendo Bluetooth, hanno un cavo che collega la cuffia destra a quella sinistra. Questa tipologia risulta comoda maggiormente a chi fa sport o jogging, non si perdono facilmente e hanno un costo meno elevato.

Pro e contro delle diverse tipologie di cuffie per smartphone

La comodità delle cuffie senza fili è innegabile. Si possono utilizzare mentre si fa jogging, mentre si fa sport o per spostarsi dentro casa liberamente senza interrompere l’esperienza di ascolto. L’assenza dei fastidiosi fili, infatti, aumenta la possibilità di movimento tanto che a volte ci si dimentica anche di indossarle data la loro comodità. Tutte queste caratteristiche si possono certamente considerare tra i “pro” di questi dispositivi che, oltre a essere più comodi da utilizzare, hanno spesso anche la tecnologia di cancellazione del rumore che permette di annullare i rumori esterni e immergersi totalmente in ciò che si sta ascoltando.

Tra i “contro” di questi dispositivi wireless troviamo sicuramente il costo, decisamente più elevato delle normali cuffie, soprattutto se si considerano quelle di alta qualità. Un’altra nota che potrebbe essere considerata negativa è il fatto che, essendo senza fili, hanno una determinata autonomia e poi vanno ricaricati.

Dall’altro lato, le cuffie con i fili hanno la capacità di restituire un’esperienza di ascolto migliore, almeno quelle di buona qualità.

Apple AirPods e Samsung In-Ear a confronto

Le AirPods, le cuffie senza fili di casa Apple, sono state lanciate nella loro prima versione nel 2016 e sono compatibili con qualsiasi dispositivo dell’azienda. Permettono di ascoltare musica, video, di dialogare con Siri senza la necessità di essere collegate con un cavetto, rendendo l’esperienza molto più comoda in quanto non si ha più il limite dei fastidiosi fili.

Le cuffie Samsung In-Ear, invece, sono dotate di cavo e sono compatibili con tutti i dispositivi che hanno un ingresso jack. Sono dotate di due pulsanti per controllare il volume, per rispondere alle chiamate e gestire la musica. Il loro nome, in ear appunto, è dato dalla presenza di gommini intercambiabili che si inseriscono nel condotto uditivo, favorendo un’esperienza di ascolto più piacevole. Questi auricolari, per il loro rapporto qualità-prezzo, sono il migliore acquisto per chi vuole delle cuffie tradizionali comode ma di qualità.

Si passa, infatti, dal costo inferiore ai 10€ delle cuffie Samsung In-Ear ai 139,99€ delle AirPods Apple (modello 2019).

Dove acquistarle al miglior prezzo

Per scoprire quale sia il migliore prezzo disponibile sul mercato in questo momento, non solo delle cuffie ma di qualsiasi altro prodotto che si sta cercando, un sito molto utile da consultare è Idealo.it.

Idealo permette infatti di confrontare i prezzi di siti come Amazon, Euronics, Mediaworld, Unieuro e tanti altri e segnala il rivenditore che offre il prezzo più basso su quel determinato prodotto. In questo modo si risparmierà tantissimo tempo nella ricerca, che non dovrà essere effettuata su ogni sito singolarmente ma sarà proprio idealo a farlo per noi.

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Precedente I migliori auricolari bluetooth: top di gamma e offerte imperdibili
Successivo Formazione online gratuita e low cost. Imparare via Internet

Fai una domanda su questo post.