Alzi la mano chi non conosce la lattoferrina. Stiamo parlando di una sostanza priva di controindicazioni e in grado di rafforzare le difese immunitarie più di ogni altra cosa; può essere assunta senza nessuna prescrizione medica e non necessita di alcuna preparazione particolare. Insomma, la lattoferrina è una sostanza davvero fenomenale, recentemente studiata anche da un team di ricercatori appartenenti alle università romane della Sapienza e di Tor Vergata. I risultati? Ebbene, la lattoferrina sarebbe in grado di difendere l'organismo dall'attacco di alcuni virus, SarsCov2 incluso.

C'è ancora molto da studiare, eppure pare che l'immunità dei giovani pazienti sia strettamente connessa all'assunzione di lattoferrina. Il sistema immunitario dei bambini risponde più velocemente alle infezioni, grazie a una sorta di immunità naturale garantita da alcune proteine, tra cui la lattoferrina, naturalmente presente nel latte materno. In tal modo, la lattoferrina sarebbe in grado di proteggere i più piccoli dalle infezioni esattamente come fa una rete a maglie strette, impedendo ai patogeni (funghi, batteri e virus) di passare attraverso le cellule della mucosa intestinale e respiratoria.

Ma cos'è la lattoferrina e perché è così importante? Quali sono i prodotti con lattoferrina? Scopriamolo insieme.

Lattoferrina: cosa è

La lattotransferrina, meglio nota come lattoferrina, è una glico-proteina ad azione ferro-trasportatrice ed antimicrobica. Nota da parecchio tempo (venne scoperta nel 1939), di recente è stata rivalutata in virtù delle sue spiccate proprietà anti-infettive, antiossidanti e immuno-modulatrici. Ma la lattoferrina dove si trova? Presente in quantità importanti nel latte, la lattoferrina è stata individuata anche in alcune secrezioni mucose, come la saliva e le lacrime. A contenere le quantità maggiori di lattoferrina è il colostro, nel quale questa sostanza è presente in maniera decisamente più abbondante che nel latte di mantenimento e di transizione. La lattoferrina, inoltre, è tipica dei granulociti neutrofili, cellule immunitarie in grado di difendere dalle infezioni fungine e batteriche.

Lattoferrina: a cosa serve

Nei bimbi la lattoferrina costituisce un'importantissima fonte di ferro; inoltre, ne facilita l'assorbimento, essendone un trasportatore naturale. La lattoferrina riveste un ruolo fondamentale in età neonatale, in quanto il ferro è l'unico minerale presente in quantità inferiori nel latte materno rispetto al fabbisogno del lattante. La capacità della lattoferrina di legare il ferro ne fa anche un possibile agente antiossidante. Sequestrando il ferro in eccesso, infatti, impedisce che quest'ultimo produca i cosiddetti effetti pro-ossidanti. Le proprietà antimicrobiche della lattoferrina sono dovute proprio alla capacità di legare il ferro, sottraendolo al metabolismo di alcune specie batteriche, tra cui l'escherichia coli, che dipendono dal ferro per la moltiplicazione e l'adesione alla mucosa intestinale.

Oltre a questo, la lattoferrina possiede anche una spiccata azione battericida, grazie alla capacità di ledere gli strati esterni della membrana cellulare di diverse specie batteriche (GRAM negative). Va ricordato, infatti, che la lattoferrina viene impiegata anche nell'industria alimentare per trattare il manzo e proteggerne la superficie dalla possibile contaminazione batterica. Non è un caso neanche il fatto che le maggiori concentrazioni di lattoferrina siano situate a livello delle mucose, i canali che comunicano con l'esterno, più esposti agli attacchi degli organismi patogeni. Alcuni studi recenti ne hanno parzialmente dimostrato anche spiccate capacità antitumorali; questa sostanza, infatti, si sarebbe rivelata in grado di bloccare alcuni tumori indotti chimicamente nei ratti.

Come accennato in precedenza, è il primo latte prodotto dalla donna dopo il parto a contenere le quantità maggiori di lattoferrina. Il colostro, infatti, è una sostanza in grado di favorire lo sviluppo dei batteri intestinali, che aiutano il piccolo a debellare più facilmente i patogeni responsabili delle gastroenteriti tipiche dei neonati. Col passare del tempo, la lattoferrina contenuta nel latte materno diminuisce, parallelamente alla crescita delle difese immunitarie nel piccolo. Si tratta dello stesso motivo per cui la quantità di lattoferrina nel latte vaccino è assai variabile: le mucche, infatti, vengono munte a lungo in seguito alla nascita del vitello.

Lattoferrina: dove si può comprare

Una delle domande poste più frequentemente dai lettori su forum e siti Web è: la lattoferrina dove si compra? Gli integratori con lattoferrina sono reperibili presso diversi siti e negozi specializzati, ma anche sulla piattaforma e-commerce più famosa al mondo: Amazon. Prima di effettuare la propria scelta, tuttavia, è fondamentale dare uno sguardo alla composizione del prodotto e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Lattoferrina Jarrow Freeze-Dried

Tra i migliori integratori con lattoferrina in circolazione va segnalato Jarrow Freeze-Dried Lactoferrina, contenente 60 capsule da 250 milligrammi ognuna. Secondo la maggior parte degli acquirenti, sono sufficienti poche settimane di assunzione per riportare ferro ed emoglobina nella norma. Inoltre, questo prodotto è in grado di rafforzare le difese immunitarie di chiunque ed è ben tollerato anche da chi ha problemi a digerire il lattosio.

Lattoferrina Life Extension

Life Extension Lactoferrin, invece, contiene 60 capsule da 300 milligrammi ognuna. Un contenuto superiore al prodotto precedente, che rende questa soluzione assolutamente consigliabile, anche per il discreto rapporto qualità prezzo.

Immuno Col Fer

Immuno Col Fer è un integratore a base di colostro di capra e lattoferrina, contenente 60 capsule da 300 milligrammi ognuna. Il colostro di capra è una fonte importante di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali; inoltre, promuove la crescita muscolare e cellulare ed è un potente immuno-stimolante. Le capsule contenute nella confezione sono in gel vegetale e sono notificate e certificate al Ministero della Salute.

Lattofferin Plus

Tra le soluzioni più complete in assoluto vale la pena segnalare Lattofferin Plus, confezione da 90 compresse con lattoferrina pura ed echinacea, altra sostanza immuno-stimolante, in grado di aumentare la resistenza alle infezioni. Ogni compressa contiene 100 milligrammi di lattoferrina e 100 milligrammi di echinacea.

Immunoval Astragalo

Immunoval Astragalo con beta-glucani e lattoferrina è un prodotto contenete un mix di sostanze antimicrobiche e antinfiammatorie: ogni compressa include 50 milligrammi di lattoferrina, 50 milligrammi di l-glutammina, 50 milligrammi di beta-glucani e 450 milligrammi di estratto secco di radice di astragalo.

Lattoferrina Plus di Naturpharma

Lattoferrina Plus di Naturpharma è un prodotto certificato, distribuito in confezioni da 30 stick pack da 1,2 grammi ciascuno, da sciogliere in mezzo bicchiere d'acqua. Comodo e pratico, questo integratore contiene 200 milligrammi di lattoferrina per stick pack; il contenuto è addolcito tramite l'aggiunta di stevia.

Altre letture e informazioni sulla Lattoferrina

  • "Il ruolo protettivo della lattoferrina in caso di infezione da coronavirus" ClicMedicina.it
  • "Salute. Dal latte una barriera naturale al Covid. Coldiretti veneto e l’università di Padova studiano la Lattoferrina come antivirale" - PadovaNews 
  • "Lattoferrina utile il Covid: la scoperta italiana" - News24Web
  • "Covid-19, lattoferrina una barriera naturale? I risultati di uno studio italiano" - TagMedicina
  • "Coronavirus, il virologo Giulio Tarro: la lattoferrina, una profilassi per il Covid-19 e un’alternativa ad altri metodi di prevenzione” - MeteoWeb.eu
  • "Coronavirus, i farmacisti di Roma: Boom di integratori con lattoferrina e quercetina” - MeteoWeb.eu
  • "La lattoferrina va a ruba nelle farmacie: 'protegge dal Covid'. Cosa c’è di vero?" - IlSalvagente.it
  • La lattoferrina e gli altri micronutrienti che rafforzano il sistema immunitario. A cura della dottoressa Carani della Farmacia Verbano - RomaH24.com

 

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Successivo Saturimetro da dito: funzione, utilizzo, prezzi e quale comprare

Fai una domanda su questo post.