L'attenzione di tutto il mondo è sul covid e su come contrastare la malattia e mantenerci in salute. Su questo argomento abbiamo già illustrato i benefici della lattoferrina nell'articolo Lattoferrina pura, integratore alimentare. Cos’è, a cosa serve. A questo argomento si sono aggiunte altre novità, infatti recenti studi, hanno messo in luce come l'effetto sinergico di Quercetina, Bromelina e Vitamina C possa aumentare le difese immunitarie e aiutare gli operatori sanitari a difendersi contro l'infezione di Covid-19. La Vitamina C è nota per le sue proprietà antiossidanti e per il rafforzamento delle difese immunitarie. La Bromelina è un enzima che serve a scomporre le proteine in aminoacidi. Le proprietà antivirali vere e proprie vengono riconosciute alla quercetina. Un riassunto chiarificatore del contenuto di una recente ricerca effettuata in Turchia si può leggere su Facebook nella pagina del Dott. Paolo Bellavite e a questo link invece è possibile leggere la ricerca originale ma un risultato simile era già stato ottenuto dal CNR in una sua recente ricerca. La scoperta è stata finalizzata attraverso una collaborazione tra un team di Cosenza e uno spagnolo e il risultato è stato pubblicato sulla rivista International Journal of Biological Macromolecules.

Cosa fa la quercetina?

L'effetto della Quercetina è quello di attaccare una delle proteine principali del Sars-Cov-2 inibendone lo sviluppo. Questo contrasta lo sviluppo del virus nel corpo e può essere un inizio per lo studio degli antivirali. Al momento non può essere considerata una cura ma fornisce sicuramente una protezione al corpo senza controindicazioni.

Quercetina cos’è e a cosa serve

La Quercetina è un flavonoide, cioè un elemento di origine vegetale. I flavonoidi sono componenti che appartengono alle vitamine del gruppo P. La Quercetina ha effetti antiossidanti, antinfiammatori, antiallergici, antivirali e immunoprotettivi. Ciò significa che questo elemento serve a contrastare i radicali liberi che a loro volta possono causare cancro, malattie cardiache e diabete. Allo stesso tempo, ha proprietà antinfiammatorie, non solo prevenendo, ma anche riducendo le infiammazioni già presenti come prostatite, artrite reumatoide e allergie. Gli studi attuali si stanno dirigendo sui benefici a livello cardiovascolare poiché la sua assunzione aiuta a far diminuire la pressione sanguigna

Le qualità della Quercetina sono utili anche agli sportivi, poiché la sollecitazione continua dei muscoli provoca continue infiammazioni che sfociano spesso in disturbi cronici. Solitamente gli sportivi reagiscono meglio alle malattie, ma questo non significa che non abbiano necessità di aumentare le loro difese immunitarie e anche lo sport ha degli effetti usuranti sul corpo.

Le qualità della quercetina, per essere facilmente assorbibili dall'organismo umano, vanno associate con altri elementi come la Vitamina C, come avviene nella Quercetina Solgar Complex in cui viene associata la quercetina presente in una quantità pari a 200 mg a capsula con la vitamina c, la bromelina, un'aggiunta di rutina e altri bioflavonoidi provenienti dalla buccia degli agrumi.

Chi ha una carenza preponderante di Vitamina C può preferire Life Extension in cui si trovano 1000 mg di vitamina C per capsula contro 5 mg di quercetina. Si tratta di una soluzione più adatta a chi assume pochi alimenti con la vitamina C, mentre nella sua dieta non mancano i cibi contenenti quercetina.

Interessante è anche il prodotto Giubileo Botanicals in cui viene associata la Quercetina alla lattoferrina con un effetto amplificato d'incremento delle difese immunitarie. In questo prodotto per ogni capsula trovi 200 mg di Quercetina, circa 75 mg di Vitamina C e 50 mg di lattoferrina.

Quercetina dove è contenuta (in natura)

La Quercetina è un elemento naturale presente in molte specie vegetali. I principali alimenti ricchi di quercetina sono cipolle, mele, uva, frutti di bosco, broccoli, agrumi, ciliegie, tè verde, caffè, vino rosso e capperi. Non tutti gli alimenti hanno la stessa quantità di quercetina al loro interno e, inoltre, non è ugualmente disponibile e assimilabile dal nostro organismo. Per questo motivo, anche se mediamente chi segue la dieta mediterranea arriva ad assumere 100 mg di quercetina al giorno, la quantità assimilata è in genere molto più bassa.

Così la concentrazione più elevata di quercetina si trova nei capperi, ma, grazie alla quantità di alimento assunto, la maggior parte della sua assunzione deriva dalle mele. L'assorbimento diventa più facile se, in combinazione con gli alimenti che contengono la quercetina vengono assunti cibi che contengono calcio, magnesio e vitamina C. Se invece si fuma, si prendono antibiotici o farmaci a base di cortisone, l'assimilabilità viene limitata.

Ottenere la stessa quantità di quercetina disponibile tramite un integratore attraverso la dieta non è impossibile ma non è così semplice, come non è facile accostarla con gli elementi che possano favorire la sua utilizzabilità. Per questo motivo è più semplice prenderla attraverso integratori specifici, già completi degli altri componenti necessari per il miglior risultato.

Alimenti ricchi di quercetina

Non ci sono controindicazioni all'assunzione di quercetina. Quindi, via libera, alle mele come spuntino, alla pasta con i capperi e le cipolle e all'insalata di lattuga arricchita da sedano e pomodoro. Sono ricche di questo elemento anche tutti gli alimenti che fanno parte della famiglia dei cavoli: mettiamo quindi in tavola cavolo, cavolfiore, broccoli, ecc. A seguire serviamo un piatto di asparagi con un bicchiere di vino rosso. La vita per chi intende assumere la quercetina in modo naturale non è facile, poiché assieme occorre mangiare anche un po' di formaggio o di spinaci, fonte di calcio e una macedonia di agrumi e banane, per apportare vitamina c e magnesio. Sicuramente una dieta di questo tipo è molto salutare e di tanto in tanto ci si può organizzare per farla, con elevata azione detossinante, ma effettuare in questo modo l'integrazione è piuttosto complesso. Con un integratore si può ovviare al tempo di studio delle associazioni e della spesa ad hoc e ottenere i benefici continuando a mangiare nel modo in cui siamo abituati.

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Precedente Tappetino fitness per pilates e yoga e via con il workout a casa!
Successivo Perché è utile usare lo smartwatch anche in casa

Fai una domanda su questo post.