Il sorriso è una delle prime cose che si notano quando si parla con qualcuno e averlo sempre perfetto e impeccabile è il sogno di tutti. È sicuramente una questione di estetica ma non solo, avere un sorriso smagliante influisce anche nel benessere personale.

Ma perché i denti ingialliscono? Come molti di voi sapranno, alcune bevande che consumiamo abitualmente contribuiscono all’ingiallimento dei denti e alla creazione di macchie antiestetiche. Alcune di queste sono il caffè, il vino e il tè.

Per avere denti più bianchi si può effettuare uno sbiancamento dal dentista, si possono provare dei rimedi naturali fai da te non professionali, oppure ottimi risultati si possono ottenere con i kit per lo sbiancamento dei denti.

Quanto costa effettuare lo sbiancamento

Certamente se ci si rivolge a un dentista, il costo dello sbiancamento varia in base alle tecniche utilizzate ma comunque non è basso. Tendenzialmente si parte da 50€ fino ad arrivare a 500€. Per questo, se si vogliono ottenere dei risultati, anche se non immediati, si possono utilizzare dei metodi casalinghi o acquistare kit con dei prodotti da utilizzare in casa a un prezzo decisamente più basso di quello del dentista.

Rimedi naturali per sbiancare i denti

È importante premettere che bisogna effettuare questi trattamenti con molta cautela. Si tratta di sostanze che, pur naturali, possono portare lo smalto dei denti a rovinarsi se utilizzati troppo frequentemente. Gli esperti, infatti, consigliano di effettuare questo tipo di trattamenti non più di una volta al mese.

Ma vediamo quali sono alcuni tra gli ingredienti naturali che abbiamo anche in casa e che possiamo utilizzare per sbiancare i denti: il bicarbonato, il limone, la fragola e il carbone vegetale.

Ecco un rimedio naturale molto semplice per effettuare uno sbiancamento dentale fai da te direttamente a casa:

  • miscelare il bicarbonato con acqua e se si vuole aumentare l’effetto aggiungere anche qualche goccia di limone,
  • strofinare la pasta che si ottiene sui denti come un normale dentifricio.

Come sbiancare i denti senza danneggiare lo smalto

Un metodo naturale per sbiancare i denti a casa senza rovinare lo smalto è utilizzare le fragole. Ebbene sì! Le fragole aiutano a ridurre la sovra pigmentazione dello smalto senza rovinarlo.

Basta schiacciare una fragola fino a creare una pappetta e applicare poi il composto con lo spazzolino sfregando.

Prodotti per lo sbiancamento dentale

La soluzione ottimale per risultati a lungo termine è quella di acquistare dei prodotti specifici. Sono disponibili tantissime opzioni valide da acquistare comodamente online. Per scegliere al meglio il prodotto giusto per voi fate attenzione a questi due particolari:

  • ingredienti del prodotto sbiancante (che devono essere sicuri e scientificamente testati),
  • tempi di applicazione brevi (molti prodotti che si trovano sul mercato hanno dei tempi di posa lunghissimi, ma non è assolutamente comodo né salutare per i denti),
  • prezzo (un prodotto valido non dovrebbe superare il costo di 80€).

Per evitare di danneggiare lo smalto, qualsiasi sia il tipo di sbiancamento utilizzato, non bisogna farne un utilizzo smodato.

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Precedente Epilatore a luce pulsata oppure laser? Quale scegliere?
Successivo Come allenare gli addominali con le cinghie strap training

Fai una domanda su questo post.