Con cinema indipendente, detto anche d'essai o indie, si indica un prodotto creato autonomamente al di fuori e in alternativa alle logiche di mercato tradizionali, quindi, senza l'intervento di alcuna grande casa di produzione. Spesso i film indipendenti sono descritti come originali, riflessivi, con un aspetto profondamente meditativo proprio perché esprimono totalmente l'autenticità del pensiero dell'artista, che non si piega alle logiche di mercato.

Quindi, un film indipendente può essere autoprodotto oppure prodotto e finanziato da compagnie di produzione che non siano le grandi come Disney, Paramount, Universal, ecc.

L'aspetto importante e imprescindibile è uno: il regista decide realmente tutto, senza influenze esterne o da parte del produttore, senza pensare al riscontro che potrà avere nel pubblico o dalla critica, mette in scena la sua arte in tutto e per tutto.

Caratteristiche e peculiarità dei film indipendenti

Solitamente, i film indipendenti sono realizzati mediante l'utilizzo di pochi mezzi tecnici, ma con delle competenze artistiche di alto livello. In questo caso il regista ha completa libertà di esprimere le sue idee e la sua creatività espressiva in quanto non deve sottostare a nessuno. È per questo che i film indipendenti spesso toccano temi più di nicchia e lanciano messaggi diretti allo spettatore anche grazie alla scelta di attori non molto famosi, proprio per lanciare il messaggio di impatto culturale e combattere il conformismo.

Dall'altro lato, invece, i film prodotti dai "grandi" affrontano quasi sempre le stesse tematiche e nello stesso modo, lanciando i consueti messaggi, percorrendo una strada "sicura" in modo da avere la certezza di un cospicuo ritorno economico.

Del resto, tutti i film che hanno lasciato un segno nella storia del cinema sono indipendenti. Grazie alla filosofia che il cinema indie porta avanti è stato possibile esplorare nuovi linguaggi, affrontare tematiche diverse e mai ancora trattate e dare voce alle minoranze, in momenti in cui il grande cinema sembrava produrre copie omologate degli stessi prodotti, tutti pronti a cavalcare l'onda del momento che poi, pian piano, inevitabilmente si esaurisce. Per questo, il cinema indipendente garantisce prodotti qualitativamente di grande valore nella maggior parte dei casi, pur uscendo fuori dai soliti schemi. Il soggetto è molto più impersonato e tende ad allontanarsi dai soliti stereotipi, il che aumenta le difficoltà di produzione.

La crescita del cinema indipendente è stata esponenziale dagli anni 2000 in poi, grazie alle innovazioni tecnologiche che hanno reso e rendono sempre di più le produzioni autonome dei prodotti di ottimo livello, grazie all'ausilio di sofisticate fotocamere e grazie anche ai software digitali per l'editing e la post-produzione.

Indiecinema

Cerchi qualcosa di diverso e non le solite piattaforme commerciali, ormai tutte omologate l'una con l'altra? Indiecinema non si piega alle logiche di mercato, offrendo agli utenti film d'essai, perle del cinema indipendente ma anche grandi classici cult. Grazie a una selezione di film mai banali, Indiecinema è un progetto innovativo, dedicato a chi ama il cinema indie, cult e d'autore.

Una sezione blog aperta a tutti, con tante novità, curiosità sui film e tante notizie e informazioni interessanti per gli amanti del cinema. Indiecinema pensa a tutto! Non solo film unici in streaming da non perdere ma anche una parte informativa con consigli per gli appassionati.

Grazie al cinema indipendente online molti film sono ormai più facilmente accessibili e la piattaforma di Indiecinema ha proprio questo obiettivo.

Approfitta del coupon con codice sconto del 30% per attivare il tuo abbonamento a Indiecinema con durata annuale ad un prezzo eccezionale. Vai alla pagina di iscrizione e inserisci nella casella promo code il codice INDIE30 (opzione annuale), con un clic sull'immagine qui in basso. Prima del pagamento hai 7 giorni di prova gratuita e puoi annullare in qualsiasi momento

Un po' di storia, quando nasce il cinema indipendente?

Negli Stati Uniti comincia a svilupparsi a partire dagli anni Trenta-Quaranta, mentre in Europa un po' dopo, durante gli anni Sessanta-Settanta da quando si cominciò a sentire il bisogno di creare dei prodotti che rappresentassero un contraltare rispetto ai film delle grandi case produttrici, sotto ogni punto di vista. Il primo aspetto a essere rivoluzionato fu quello dei costi, il cinema indipendente utilizzava e utilizza tutt'ora mezzi a basso budget. Nel secondo dopoguerra fiorirono le produzioni indipendenti legate a generi molto in voga in quel periodo come azione, fantascienza ed erotico, sviluppandosi molto anche in oriente, soprattutto in Giappone.

Esempi di cinema indipendente cominciarono a nascere già parallelamente ai primissimi meccanismi dell'industria cinematografica producendo i generi più diffusi come western e comiche, ma infrangendo le regole, aumentando il metraggio delle pellicole per distinguersi.

Il cinema indipendente italiano, sperimentale e artistico, ha portato all'estremo le logiche del cinema d'autore durante gli anni Cinquanta. Nei decenni a seguire tanti sono stati i cineasti innovatori, fino a Nanni Moretti che con il suo lungometraggio d'esordio Io sono un autarchico del 1978 ha deciso di non omologarsi al prodotto medio dell'industria italiana del tempo, rappresentando per quegli anni un grande esempio di operatività indipendente, calcando il suo accento fortemente autoriale.

Il cinema indipendente americano, invece, ha spesso dato vita a racconti di formazione toccanti, storie di giovani mai banali dove i protagonisti sono dei ragazzi ricchi di speranze ma spesso con tanti problemi da risolvere. Questo tipo di cinema è in grado di raccontare anche meglio di altri la realtà, senza filtri.

Il cinema indie ha preso così tanto piede che di recente anche gli studi di Hollywood hanno deciso di creare delle piccole filiali per poter entrare in questo mercato. Un esempio è Se mi lasci ti cancello, film del 2004 considerato indipendente ma che in realtà vanta un cast di attori molto famosi tra cui Jim Carrey e Kate Winslet e un budget iniziale stanziato di diverse decine di milioni di dollari. Capita anche che attori di grande fama, essendo molto attratti e appassionati di cinema indie, siano disposti ad abbassare il loro compenso pur di far parte di progetti di nicchia e molto interessanti.

È proprio in ambito statunitense, infatti, che viene dato molto risalto ai film indipendenti, dal momento che si è capito che tra questi prodotti possono esserci delle produzioni interessanti e di grande valore anche se realizzate con poche spese.

Cinema indipendente e piattaforme streaming

Al giorno d'oggi il numero di film prodotti ogni anno è davvero altissimo, per questo, in un panorama così ricco e variegato, a volte è davvero difficile scegliere un film da vedere.

Il fatto che Indiecinema sia una piattaforma interamente dedicata al cinema indipendente dà agli utenti appassionati di film indie e cult la possibilità di navigare in acque sicure, avendo a disposizione un catalogo accuratamente scelto.

Questi canali di nicchia, come Indiecinema, rappresentano una possibilità di arricchimento per gli utenti, stufi delle proposte dei grandi portali di streaming o ancora stanchi di infinite ricerche in questi ultimi.

Su Indiecinema trovi centinaia di film d'autore e indipendenti rari ma anche cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo. Senza pubblicità. Senza limiti e con una selezione dedicata ai film migliori. Inoltre, vengono aggiunti nuovi film ogni settimana. Indiecinema è la piattaforma che aspettavi!

Vai subito su questa pagina e inserisci nella casella promo code il codice INDIE30 (opzione annuale),e ricorda che prima del pagamento hai 7 giorni di prova gratuita e puoi annullare quando vuoi.

avatar Staff
Blogger e Copywriter vari che collaborano periodicamente nelle ricerche e nei test dei prodotti recensiti. Se vuoi collaborare anche tu: info@casa.re
Precedente Cosa sono, come curare e dove comprare le Bambole Reborn

Fai una domanda su questo post.